Olio extravergine con pane

Quando si parla di olio, spesso e volentieri non ci si sofferma sulla tipologia che lo distingue da altri prodotti. In commercio infatti, esistono l’olio extravergine d’oliva, l’olio di oliva e l’olio di sansa. Quali sono le principali differenze? Vanno tutti bene per il consumo alimentare? Qual è il migliore da portare in tavola? Cerchiamo di fare chiarezza.

Cos’è l’olio extravergine di oliva?

L’olio extravergine di oliva deve avere delle caratteristiche organolettiche e chimiche ben distinte. Quali sono le principali? Tanto per cominciare deve essere puro, avere un colore, un odore ed una consistenza ben precisi oltre che un’acidità mai superiore a 0,8 grammi per 100 grammi.

Perché si tratti di vero olio extravergine di oliva, bisogna assicurarsi che sia ottenuto solo attraverso processi meccanici: quando le olive hanno raggiunto la giusta maturazione vengono raccolte a mano e spremute con specifici macchinari.

Se volessimo riassumere in breve il processo di produzione dell’olio extravergine di oliva, potremmo distinguere le seguenti fasi:

  • divisione dalle foglie
  • lavaggio dei frutti
  • molitura (macinazione dei frutti)
  • centrifugazione
  • filtrazione (se necessaria)

Un olio, per essere definito come extravergine, deve seguire specifici standard qualitativi. Uno degli aspetti più importanti, oltre all’acidità, è che il prodotto venga estratto attraverso una lavorazione meccanica a freddo, con una temperatura che non deve mai superare mai superiori i 27 gradi.

Nocellara del Belice

Le principali differenze tra olio di oliva ed extravergine

Sfatiamo un mito: l’olio di oliva non è tutto uguale! Vediamo qual è la sostanziale differenza di questo prodotto rispetto ad altri tipi di olio. E’ importante conoscere le differenze che ci sono tra gli oli e saperli classificare anche e soprattutto per capire quale sia il più adatto alle nostre esigenze.

L’olio EVO (extravergine di oliva) è ottenuto tramite estrazione con metodi meccanici e possiede un’acidità inferiore allo 0,8%. L’olio di oliva, detto anche olio vergine di oliva, si ottiene sempre tramite estrazione meccanica, ma presenta un’acidità superiore (per legge mai oltre il 2%). Ecco quindi svelata una prima importante differenza.

 

Perché l’acidità dell’olio evo è così importante?

Perché si tratta di un dato che ne indica l’alta qualità. Sia l’olio extravergine che l’olio vergine sono estratti dalla prima spremitura delle olive. La differenza risiede nelle qualità organolettiche e nella percentuale di acidità, ovvero la concentrazione di acidi grassi liberi, parametro fondamentale per valutare la qualità di un olio.

  • Acidità olio extra vergine di oliva: limite massimo 0,8 grammi per 100 grammi di prodotto.
  • Acidità dell’olio di oliva: 2 grammi per 100 grammi di prodotto.

Tra i vari prodotti in commercio ce ne sono alcuni che presentano delle miscele di oli. Cosa fare quindi per riconoscere un vero extravergine? E’ opportuno leggere attentamente l’etichetta.

Olio biologico Sicilia Liolà

5 buoni motivi per scegliere sempre olio extravergine

Date le premesse fatte fino ad ora, probabilmente avrete già un’idea del perché sia meglio optare per un buon olio extravergine di oliva. In ogni caso, ecco 5 motivi per cui preferire un olio EVO ad un normale olio di oliva.

1. È un condimento sano

L’olio extravergine di oliva favorisce il buon funzionamento del fegato, riducendo significativamente il colesterolo “cattivo” in favore di quello buono. L’acido oleico (componente principale dell’olio EVO) abbassa i livelli di glicemia ed è utilissimo per i diabetici.

2. Previene l’invecchiamento

Consumare abitualmente olio extravergine di oliva, protegge le cellule dell’organismo umano dall’attacco di radicali liberi responsabili dell’invecchiamento dei tessuti.

3. Ha proprietà antitumorali

L’azione antitumorale dell’olio extravergine di oliva è dovuta in particolare ai polifenoli contenuti al suo interno, che riescono ad agire positivamente in diverse fasi della malattia.

4. Favorisce la digestione

L’olio extravergine di oliva è il più digeribile tra gli oli: grazie alla sua composizione e concentrazione di antiossidanti, oltre che Vitamina E, i cibi risulteranno più digeribili.

5. È adatto a grandi e piccini

L’olio EVO è ideale per gli adulti, ma essendo una fonte di grassi essenziali, ha una composizione simile a quella del latte materno. E’ adatto ai bambini perché molto digeribile, ma aiuta anche nella crescita delle ossa in fase di sviluppo.

produzione olio sicilia

Come riconoscere tutte le tipologie di olio: la classificazione

In questo articolo, abbiamo più volte menzionato il fatto che esistono diversi tipi di olio di oliva, ma è bene sapere che non sono tutti adatti all’uso culinario. Vediamo qui di seguito le tipologie.

  • Olio extravergine di oliva: è l’olio con le caratteristiche organolettiche più pregiate, la cui acidità deve mantenersi al di sotto dei 0,8 grammi per 100 grammi.
  • Olio vergine di oliva: è meno puro del precedente ed ha un’acidità maggiore che comunque non può superare i 2 grammi per 100 .
  • Olio di oliva vergine lampante: anche se si tratta di un olio ottenuto con spremitura meccanica come i due precedenti, non è commestibile a causa del suo indice di acidità che supera i 2 grammi per 100 grammi.
  • Olio di oliva rettificato: deriva dalla raffinazione dell’olio lampante. Non ha il sapore e il profumo tipico dell’olio di oliva.
  • Olio di oliva: è una miscela di oli raffinati e oli di oliva vergini con tasso acidità inferiore all’1%.
  • Olio di sansa grezzo: realizzato con i residui della spremitura, non è commestibile perché estratto con solventi chimici.
  • Olio di sansa di oliva: viene decolorato, deodorato, privato dell’acidità e raffinato. Per tutti questi motivi risulta non commestibile.

 

2 thoughts on “Olio extravergine e olio di oliva: le differenze e quale scegliere

  1. Filomena Meola ha detto:

    Complimenti per il vostro prodotto e buon lavoro a tutti voi !

    1. La ringrazio per i suoi complimenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *